ASLAN - AZZOLIN

Anatolian Shepherd Breeding

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Descrizione e standard

Descrizione e standard

E-mail Stampa PDF

Descrizione

 

Il Pastore dell'Anatolia è un cane di grande taglia ma nello stesso tempo estremamente agile e veloce grazie alle zampe molto lunghe e muscolose. Non deve mai apparire eccessivamente pesante e deve dare l'impressione di grande funzionalità. Appartiene alla sezione dei cani Molossidi di tipo da montagna del 2° gruppo nella classificazione ENCI - FCI, ma non ha subito quel processo di ingigantimento e appesantimento che ha interessato molte delle razze di questo gruppo.
Svolge il suo compito di guardiano istintivamnete, senza addestramento, e lo fa in modo "professionale" pattugliando il perimetro della proprietà o del gregge a intervalli regolari, o qualora si presenti il bisogno.

E' un cane molto coraggioso, sempre all'erta dal carattere calmo, fiero e indipendente tipico dei pastori custodi. Docile ma mai servile col proprietario e tutta la famiglia, ubbidiente quanto basta se ben inquadrato sin dalla più tenera età. Se ben socializzato ed abituato agli stimoli più vari sin dai primissimi mesi, è un cane che non da eccessivi problemi, pur restando una razza non adatta a tutti.
Una volta raggiunta la maturità, svilupperà un forte istinto di protezione e  una certa aggressività verso i cani estranei, che indentifica come predatori, specialmente se nel suo territorio.

Ha bisono di  spazio, come minimo di un grande giardino con recinzione alta e sicura . Alcuni soggetti tendono ad abbaiare specialmente  al tramonto, soprattutto se a guardia di grandi spazi e in posti isolati, per segnalare la loro presenza ad eventuali predatori. In caso di minaccia del suo territorio o del gregge il Pastore dell'Anatolia si pone  ametà tra questi e la minaccia, usando prima la voce e l'imponente figura come intimidazione e passando allo scontro fisico solo come ultima risorsa. In questo ultimo caso l'attacco sarà veramente molto efficace ed in grado di fermare avversari come l'orso, il lupo e persino grossi felini. Con le persone estranee il P.d.A. è di solito diffidente ma mai inutilmente aggressivo. In presenza del proprietario tollera i visitatori, ma è necessario accompagnarlo sempre al cancello a ricevere ospiti sconosciuti. Al di fuori della proprietà è in genere indifferente e neutrale verso tutti, ma da a dulto, è assolutamente sconsigliabile slegarlo, l'incontro con altri cani potrebbe avere esiti molto sgradevoli.

Per questo e per altri motivi, non è assolutamente adatto alla vita d'appartamento, e diffidate di chi sostiene il contrario. E'a ffidabile e protettivo verso tutti gli animali domestici, gatti compresi, soprattutto se li ha conosciuti si dallo svezzamento, o anche prima. le femmine non danno ingenere problemi di convivenza con altre femmine specie se di taglia piccola o media,a  volte accettano anche cagne della stessa taglia, se lo spazio lo consente e se queste ultime si sottomettono senza problemi.
Per i maschi il discorso è più complicato, ma possono accettare altri maschi di taglia piccola. Sono comunque da tenere d'occhio nel periodo dell'adolescenza, quando possono manifestare una certa aggressività.

I migliori risultati in tutti i casi, si ottengono tra cani cresciuti insieme. Tipica della razza è la naturale caratteristica di sviluppare un forte legame con gli animali con cui cresce a stertto contatto, difendendoli da qualsiasi minaccia. Per fare in modo questo legame sia ancora più forte, e il gregge non venga abbandonato per nessuna ragione, i pastori non rivolgono molte attenzioni ai cani (questo anche per cultura) e questi sono talmente affidabili da poter essere lasciati per giorni da soli col gregge senza cibo. Sopravvivono cibandosi di piccole prede e delle placente delle pecore che partoriscono. Il cibo fornito dai pastori è costituito da un pastone di siero di latte con cereali e crusca, integrato appunto con piccole prede. Questa frugalità la ritroviamo anche nei cani allevati in Europa, i quali mangiano molto poco rispetto alla mole. Per questo motivo è ideale una dieta povera di proteine, sia che si usi l'alimentazione casalinga o alimenti industriali, è bene non superare un 24% di proteine per un cane adulto, in quanto una dieta troppo ricca è spesso causa di problemi gastointestinali.

E' un cane affidabile con tutta la famiglia, paziente e protettivo con i bambini, ma è comunque sempre da rispettare, soprattutto i maschi. Il fatto che sia tollerante e protettivo, non significa che i bambini possano mancargli di rispetto.
 
Standard (n.331 - 1989)
 
- Aspetto generale
Grande, alto, imponente, ben muscoloso, con testa larga  epesante, pelo corto o semilungo folto. Essenziali sono la taglia, la resistenza e la velocità.
 
- Proporzioni importanti
Il muso è leggermente più corto del cranio
 
- Comportamento e carattere
Saggio e ardito, non aggressivo, indipendente, molto intelligente e docile, fiero e sicuro di sè. Fedele e affettuoso con i proprietari, è diffidente verso gli estranei quando è adulto.
 
- Testa
Grande, larga tra le orecchie, con stop non eccessivamente accentuato. Cranio leggermente convesso. I maschi adulti devono avere la testa più larga delle femmine. La regione facciale vista da sopra e praticamente rettangolare. Il profilo è squadrato. Il muso si restringe di pochissimo verso il tartufo, che è nero tranne che nei soggetti rosso-bruno. Labbra leggermente cascanti con bordi neri. Il labbro superiore corre perfettamente la linea inferiore della mandibola. Le commessure sono ben chiuse.
Dentatura forte, robusta, regolare, con chiusura a forbice. Gli occhi sono piuttosto piccoli in proporzione al cranio, ben distanziati e profondi. La congiuntiva non deve essere visibile, colore da dorato a bruno secondo il mantello. Le orecchie sono di media grandezza, arotondate in punta, portate aderenti al cranio; tendono a sollevarsi un poco quando il cane è in attenzione.
 
- Collo
Di media lunghezza, leggermente arcuato, muscoloso e poderoso piuttosto grosso e con leggera giogaia.
 
- Tronco
Possente, muscoloso, senza grasso superfluo. La linea superiore è piuttosto corta, proporzionata alla lunghezza degli arti, diritta, leggermente arquata all'altezza dei lombi. Linea inferiore ben rientrata. Torace ben disceso che arriva ai gomiti; costole ben aperte; buona la lunghezza della cassa toracica.
 
- Coda
Lunga almeno fino al garretto. attaccata piuttosto alta. In posizione di riposo è portata bassa e leggermente arquata, quando il cane è eccitato viene porata alta con l'estremità curvata sul dorso, soprattutto nei maschi ( a forma di anello).
 
- Arti anteriori
Spalla ben muscolata, solida e ben inclinata. Arti ben distanziati, diritti, di buona lunghezza e solida ossatura. Gomiti ben aderenti e liberi nel movimento. Metacarpi solidi e leggermente inclinati visti di profilo. Piedi solidi con dita ben chiuse. Unghie corte e cuscinetti molto solidi.
 
- Arti posteriori
Possenti e muscolosi ma più leggeri degli anteriori. Visti da dietro sono in perfetto appiombo. Grassella ben angolata.
 
- Movimento
La testa, il collo e il tronco, durante il movimento, sono allineati in modo da dargli un'impressione di furtività e potenza. Il movimento è ampio. L'ambio è ammesso nelle andature lente.
 
- Mantello
Corto o semilungo con un sottopelo molto sviluppato. La lunghezza varia molto a seconda del clima. Più lungo e folto al collo, spalle e cosce. Il pelo è più lungo in inverno.
 
- Colore
Tutti i colori sono ammessi.
 
- Peso e  taglia
Maschi da 50 a 65 kg di peso e altezza al garrese da 74 a 81 cm.
Femmine da 40 a 55 kg di peso e altezza al garrese da 71 a 79 cm.
 
- Difetti gravi
Arti corti. Movimento pesante e lento. Di costituzione troppo massiccia o troppo leggera. Levrettato. Cranio piatto. Movimento non corretto. Pelo troppo lungo.
 
- Difetti da squalifica
Muso troppo corto (1/3 della lunghezza totale della testa). Pelo troppo corto e liscio, senza sottopelo. Prognatismo o enognatismo. Incapacità di fare la guardia al gregge.


 
ESTRATTO dello standard ufficiale dell'UKC per la razza Kangal ( Associazione non riconosciuta dall'FCI)
 
- Altezza e peso
L'altezza desiderabile per soggetti maturi (almeno 2 anni) va da 76 a 81 cm al garrese per i maschi e da 71 a 76 cm al garrese per le femmine.
Un maschio in buonecondizioni, dovrebbe pesare da 50 a 65 kg, una femmina dovrebbe pesare da 40 a 55 kg.
Tali valori possono essere superati, e non sono penalizzanti se le proporzioni nell'insieme sono mantenute. Difetti: Obesità, flaccidità.

 

Chi è online

 24 visitatori online